rinfrescare la tenda da campeggio

D’estate preferisci trascorrere le vacanze in Italia o in un altro paese dal clima mediterraneo? Allora sicuramente saprai che il clima caldo, oltre al vantaggio di poter trascorrere tutta la giornata in spiaggia, al lago o in piscina, porta con sé lo svantaggio delle notti insonni a causa dell’afa, soprattutto se dormi in tenda. Vi sono tuttavia alcuni accorgimenti che puoi adottare per dormire bene anche quando fa caldo. Qui di seguito ne abbiamo elencati 16.

raffreddare la tenda
  1. Acquista una tenda con doppia porta
  2. Apri tutte le aperture di ventilazione prima di andare a dormire
  3. Scegli un posto all’ombra
  4. Fai cambiare l’aria la sera
  5. Usa un ventilatore
  6. Togli il telo esterno della tenda
  7. Metti sulla tenda una protezione isolante
  8. Dormi all’aperto
  9. Portati dietro un’amaca
  10. Mettiti un paio di calzini bagnati
  11. Bagnati le mani e i polsi
  12. Vai a dormire più tardi
  13. Usa un lenzuolo invece che un sacco a pelo
  14. Crea una zona ombreggiata con un tarp
  15. Scegli una tenda in cotone
  16. Scegli un materasso gonfiabile invece che un materassino autogonfiante

1. Acquista una tenda con doppia porta

Quando acquisti una tenda assicurati che sia dotata di una doppia porta (tessuto e zanzariera). Una doppia porta ti permette di far circolare l’aria nella tenda senza che entrino insetti indesiderati.

2. Apri tutte le aperture di ventilazione prima di andare a dormire

Se la tua tenda non è dotata di doppia porta, oppure preferisci dormire con la porta chiusa, assicurati che tutte le aperture di ventilazione siano aperte prima di andare a dormire. Le tende in poliestere sono generalmente dotate di più aperture di ventilazione dal momento che non sono traspiranti.

3. Scegli un posto all’ombra

Se possibile scegli un posto all’ombra per piantare la tenda. Se la piazzola del campeggio non è ombreggiata durante tutta la giornata scegli un punto in cui l’ombra arrivi nel tardo pomeriggio. In questo modo la tenda avrà tempo di rinfrescarsi prima che giunga il momento di andare a dormire.

4. Fai cambiare l’aria la sera

Durante il giorno lascia la porta e le aperture di ventilazione della tenda chiuse (proprio come fai a casa quando fa caldo) e alla sera, quando l’aria inizia a rinfrescarsi, apri tutto per far cambiare l’aria.

5. Usa un ventilatore

Se proprio non riesci a dormire a causa dell’afa puoi prendere in considerazione l’uso di un ventilatore. Il ventilatore non abbassa la temperatura, ma crea una piacevole corrente d’aria. In commercio esistono anche ventilatori a pile, la soluzione ideale se non hai a disposizione una presa di corrente.

dormire bene in tenda

6. Togli il telo esterno della tenda

A differenza delle tende in cotone, le tende in poliestere non sono traspiranti e in estate possono diventare piuttosto calde. Per far rinfrescare velocemente una tenda in poliestere puoi rimuovere il telo esterno quando la temperatura esterna comincia a scendere. Eventualmente puoi anche dormire senza telo esterno se sei sicuro che non pioverà. In caso di dubbi ti consigliamo di rimettere a posto il telo prima di andare a dormire.

7. Metti sulla tenda una protezione isolante

Sicuramente saprai che per evitare che l’interno dell’auto si surriscaldi è possibile posizionare dietro il parabrezza un parasole per auto. Quello che forse non sai è che questo tipo di protezione isolante può essere utilizzata anche per proteggere la tenda dai raggi del sole. In commercio sono disponibili delle protezioni isolanti che possono essere tagliate su misura. Questa soluzione è particolarmente adatta per le tende di piccole dimensioni.

8. Dormi all’aperto

Se nonostante questi accorgimenti nella tenda fa ancora troppo caldo puoi prendere in considerazione l’idea di dormire all’aperto. Tira fuori dalla tenda il tuo materasso gonfiabile e goditi la frescura della sera. Non dimenticarti però di proteggerti dalle zanzare con un buon repellente per insetti!

9. Portati dietro un’amaca

Portati dietro un’amaca da fissare a due alberi. Un’amaca è perfetta per rilassarsi durante il giorno, ma puoi anche utilizzarla per dormire se nella tenda fa troppo caldo. In questo modo eviti di dover tirare fuori dalla tenda il materasso gonfiabile o il materassino autogonfiante.

10. Mettiti un paio di calzini bagnati

Potrebbe sembrare un’idea un po’ strana, mettersi un paio di calzini bagnati, ma se hai i piedi freschi anche il resto del corpo si rinfresca!

11. Bagnati le mani e i polsi

Anche bagnare le mani e i polsi può donare refrigerio. Tieni nella tenda una manopola bagnata con cui rinfrescarti le mani, i polsi ed eventualmente anche il collo.

12. Vai a dormire più tardi

Aspetta che la temperatura esterna sia scesa abbastanza prima di andare a dormire. Versati una bibita fresca e goditi la piacevole serata estiva, in fondo sei in vacanza!

13. Usa un lenzuolo invece che un sacco a pelo

Quando prepari i bagagli valuta se portarti dietro un sacco a pelo oppure soltanto un lenzuolo (o un sacco lenzuolo). In caso di dubbi portateli dietro entrambi.

14. Crea una zona ombreggiata con un tarp

Se nel campeggio non ci sono zone all’ombra disponibili per piantare la tenda crea tu una zona ombreggiata utilizzando un tarp. Questa soluzione è particolarmente adatta per le tende di piccole dimensioni.

15. Scegli una tenda in cotone

Per i paesi caldi sono più adatte le tende in cotone rispetto a quelle in poliestere. Il cotone è traspirante e permette al calore di uscire dalla tenda più facilmente quando la temperatura esterna si abbassa.

16. Scegli un materasso gonfiabile invece che un materassino autogonfiante

I materassini autogonfianti sono generalmente realizzati con materiali isolanti, per proteggere dal freddo che proviene dal suolo. Tuttavia, quando fa molto caldo, la frescura che proviene dal terreno potrebbe essere piacevole. In questo caso ti consigliamo di utilizzare un materasso gonfiabile, che non ha un effetto isolante.


Condividi questo articolo